ACCEDI
Martedì, 28 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Non imponibilità IVA delimitata per i servizi in porti e aeroporti

/ Mirco GAZZERA

Giovedì, 14 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’individuazione del corretto trattamento IVA da applicare ai servizi prestati in porti e aeroporti può risultare non agevole. Infatti, l’art. 9 del DPR 633/72 subordina l’applicazione del regime di non imponibilità alla sussistenza di specifici requisiti. Qualora l’operazione dovesse risultare imponibile, occorrerà verificare se l’imposta debba essere applicata con il meccanismo ordinario della rivalsa oppure se ricorra, per esempio, una fattispecie di reverse charge.

L’art. 9 comma 1 n. 6 del DPR 633/72 prevede l’applicazione del regime di non imponibilità IVA, con riguardo ai “servizi prestati nei porti, autoporti, aeroporti e negli scali ferroviari di confine che riflettono direttamente il funzionamento e la manutenzione degli impianti

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU