ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Componenti straordinarie fuori dal concordato preventivo biennale

Disciplina dubbia in caso di corrispettivi derivanti dalla cessione della clientela

/ Alberto GIRINELLI e Paola RIVETTI

Lunedì, 4 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’adesione al concordato preventivo biennale comporta, in linea generale, la definizione per un biennio del reddito derivante dall’esercizio di impresa o di arti e professioni; eventuali maggiori o minori redditi effettivi, rispetto a quanto concordato con l’Agenzia delle Entrate, non rileveranno ai fini della determinazione delle imposte sui redditi.

La disciplina applicabile potrebbe tuttavia essere meno lineare di quanto appare. Per effetto di quanto previsto dagli artt. da 15 a 18 del DLgs. 13/2024, infatti, il reddito che verrà sottoposto a tassazione nei periodi di imposta di efficacia del concordato preventivo biennale potrebbe non coincidere con quello proposto dall’Agenzia delle Entrate (e accettato dal contribuente), in quanto è necessario tener conto di alcuni

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU