ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Valutazione concreta dell’apporto di risorse esterne nel concordato minore

Rileva l’aumento della soddisfazione del ceto creditorio in misura apprezzabile e non la percentuale di soddisfazione dei creditori

/ Chiara CRACOLICI e Alessandro CURLETTI

Venerdì, 14 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con il decreto del 31 gennaio 2024, il Tribunale di Ancona ha dichiarato aperta la procedura di concordato minore in continuità promossa da un debitore in stato di sovraindebitamento, ai sensi e per gli effetti degli artt. 74 ss. del DLgs. 14/2019, recante il nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (CCII), nella sua vigente versione.

Il decreto in esame si inserisce nel solco dell’oramai sempre più articolato panorama giurisprudenziale in materia di procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento come introdotte e disciplinate dal CCII (il quale ha riformato l’intera materia concorsuale, implicitamente abrogando, ai fini che qui interessano, la previgente L. 3/2012), arricchendolo di una serie di spunti interessanti per gli operatori del settore.

Preliminarmente, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU