X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 23 settembre 2018

Il Caso del Giorno

Servizi di hosting con MOSS anche per i forfetari

/ Luca BILANCINI

Sabato, 13 gennaio 2018

I soggetti passivi in regime forfetario (ex L. 190/2014) sono tenuti ad applicare le ordinarie regole in materia di territorialità IVA nonché gli adempimenti ad esse connessi. La norma istitutiva del regime dispone, infatti, fra l’altro, che i forfetari applichino alle prestazioni di servizi ricevute da soggetti non residenti o rese ai medesimi gli artt. 7-ter e seguenti del DPR 633/72 (si veda al proposito la circolare Agenzia delle Entrate 26 maggio 2016 n. 22 e l’art. 1, comma 58, lett. d), della L. 190/2014).

Una particolare categoria è rappresentata dai servizi “prestati tramite mezzi elettronici”. Si tratta di servizi forniti attraverso internet o una rete elettronica, la cui natura rende la prestazione essenzialmente automatizzata, corredata di un intervento umano ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU