X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 21 ottobre 2018

Fisco

Fatturazione elettronica, estensione dubbia ai soggetti identificati ai fini IVA

Qualora un soggetto identificato in Italia dovesse violare l’obbligo, non sarebbe applicabile la sanzione proporzionale

/ Chiara TOMASSETTI e Silvia DI FLORIO

Mercoledì, 13 giugno 2018

A seguito delle modifiche apportate dall’art. 1 comma 909 della legge di bilancio 2018 al DLgs. 127/2015, la fatturazione elettronica diventerà obbligatoria anche per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi che coinvolgono i soggetti identificati ai fini IVA nel territorio dello Stato.

In particolare, il comma 3 dell’art. 1 del richiamato decreto legislativo prevede che “per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato, e per le relative variazioni, sono emesse esclusivamente fatture elettroniche” utilizzando il Sistema di Interscambio e secondo il formato XML.

Sulla validità di tale estensione soggettiva nascono tuttavia numerosi dubbi già dalla lettura dei commi 2 e 6 dell’art.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU