X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 settembre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Dal CNDCEC proposte di modifica ai correttivi del Codice del Terzo settore

Tra gli emendamenti vi è la richiesta di mantenere i benefici ex L. 398/91 anche per gli enti sportivi dilettantistici che s’iscriveranno nel Registro unico

/ Pamela ALBERTI e Paola RIVETTI

Giovedì, 12 luglio 2018

In attuazione della delega per la Riforma del Terzo settore (L. 106/2016), erano stati approvati in via preliminare dal precedente Governo due schemi di decreti correttivi dei decreti su Terzo settore (DLgs. 117/2017) e impresa sociale (DLgs. 112/2017).
L’art. 1 comma 7 della L. 106 prevede, infatti, la possibilità per il Governo di emanare disposizioni integrative e correttive, entro dodici mesi dall’entrata in vigore dei decreti legislativi applicativi.
Sono, quindi, prossimi alla scadenza i termini per l’approvazione definitiva dei provvedimenti: 19 luglio per l’impresa sociale e 3 agosto per il Codice del Terzo settore.

Nell’ambito dell’iter di approvazione, durante le audizioni tenutesi presso la Commissione Affari costituzionali del Senato e la Commissione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU