X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 22 ottobre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Modello 770/2018 suddivisibile in due o tre parti

Le parti relative ai redditi di lavoro autonomo e alle locazioni brevi devono però essere unite

/ Massimo NEGRO

Giovedì, 11 ottobre 2018

Il modello 770/2018 è composto:
- dal frontespizio;
- dai quadri SF, SG, SH, SI, SK, SL, SM, SO, SP, SQ e SS;
- dai quadri relativi ai versamenti, alle compensazioni, ai pignoramenti presso terzi e alle ritenute sui bonifici di pagamento per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di risparmio energetico (ST, SV, SX e SY);
- dal quadro DI, in relazione alla nuova disciplina della dichiarazione integrativa.
L’invio telematico del modello 770/2018 può però avvenire in più parti, secondo regole di suddivisione della dichiarazione che sono diverse da quelle del 770/2017.

Le istruzioni al modello 770/2018 distinguono infatti le seguenti cinque parti, comprensive dei relativi quadri ST, SV e SX:
- “Dipendente”, se sono state operate ritenute su redditi di lavoro dipendente e assimilati; ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU