X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 19 novembre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Economia & Società

Cibi «afrodisiaci» privi di evidenze sul piano scientifico

Tra i consigli fondati ci sono quelli di evitare gli alcolici, curare la dieta e il movimento

/ FONDAZIONE UMBERTO VERONESI

Venerdì, 9 novembre 2018

Esistono gli alimenti afrodisiaci? Ci sono scelte a tavola che possono fare bene o male alla nostra vita sessuale? Quello dei legami fra cibo e vita amorosa è un tema ampio, spesso indagato da medici e ricercatori, ma – purtroppo – privo di evidenze acclarate sul piano scientifico.

Molluschi, peperoncino, cioccolato, spezie, carne, asparagi e cetrioli: sono alcuni fra i cibi che, attraverso epoche e culture, sono stati associati a benefici vari, dalla stimolazione del desiderio al miglioramento della funzione erettile. In realtà, però, non esistono dimostrazioni scientificamente valide che questi alimenti possano influire sul benessere sessuale maschile o femminile. Spesso la scelta deriva dall’aspetto di alcuni cibi, che richiamano gli organi sessuali maschili e femminili, da tradizioni ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU