X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 18 novembre 2018

Fisco

Non imponibilità IVA all’esportazione anche con prove «alternative»

Secondo la Corte di Giustizia gli Uffici devono considerare anche la validità del carnet TIR

/ Emanuele GRECO

Venerdì, 9 novembre 2018

Con una rilevante sentenza, depositata ieri (causa C-495/17), la Corte di Giustizia ha affermato che, ai fini della prova delle esportazioni, devono essere presi in considerazione anche documenti alternativi alla dichiarazione doganale, come nel caso del carnet TIR vidimato dall’Ufficio doganale dello Stato extra Ue di destinazione della merce.

Per valutare l’effettiva esportazione dei beni e, dunque, la spettanza del regime di non imponibilità IVA dell’operazione, le Autorità fiscali dei singoli Stati sono quindi tenute ad esaminare anche l’eventuale documentazione ulteriore prodotta dal soggetto passivo, purché si tratti di documenti attendibili e sui quali non vi siano dubbi di autenticità.
Dovrà essere riconosciuta la non imponibilità IVA all’esportazione se

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU