X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Con la legge di bilancio 2019 nuovi incentivi alle assunzioni

Tra le misure, bonus assunzione giovani eccellenze, proroga incentivo occupazione Mezzogiorno e IRES al 15% per incremento occupazionale

/ Noemi SECCI

Sabato, 15 dicembre 2018

In attesa di una riduzione permanente e universale dei contributi previdenziali, che riguardi tutti i lavoratori, il Ddl. di bilancio 2019 prevede nuovi incentivi per l’assunzione di dipendenti.

È prevista l’introduzione, difatti, del c.d. bonus assunzione “giovani eccellenze”, che consentirà l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali per chi assume laureati con 110 e lode e dottori di ricerca di giovane età.
Un’altra novità consiste nella riduzione dell’aliquota IRES al 15% per l’incremento dell’occupazione.
È stato prorogato, poi, sino al 2020, l’incentivo occupazione Mezzogiorno, per l’assunzione di giovani e disoccupati nelle Regioni del Sud Italia.

Sopravvivono, inoltre, alcune misure strutturali, cioè l’incentivo

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU