X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 20 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Per il voucher digitalizzazione, possibile il pagamento mediante ricevute bancarie

/ REDAZIONE

Sabato, 19 gennaio 2019

Entro il prossimo 31 gennaio, vanno ultimate le spese progettuali connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento, al fine di fruire del c.d. voucher digitalizzazione (art. 6 commi 1-3 del DL 145/2013). Il termine è stato così prorogato, rispetto al precedente termine del 14 dicembre 2018, con il decreto MISE 14 dicembre 2018.

Resta fermo che i pagamenti dei titoli di spesa oggetto di rendicontazione possono essere effettuati successivamente alla data di ultimazione, per tale intendendosi la data dell’ultimo titolo di spesa ammissibile riferibile al progetto stesso.
I pagamenti dovranno essere tracciabili e gestiti attraverso un conto corrente prescelto per la rendicontazione. In particolare, i soggetti beneficiari sono tenuti a effettuare distinti pagamenti per ciascuno dei titoli di spesa per mezzo di SEPA Credit Transfer con indicazione della causale: “Bene acquistato ai sensi del Decreto MISE 23 settembre 2014”.

Con risposta del 18 gennaio 2019, il MISE ha altresì chiarito che l’impresa assegnataria del voucher può effettuare i pagamenti dei beni e/o dei servizi oggetto delle agevolazioni anche tramite ricevute bancarie (RI.BA.), utilizzando il conto corrente bancario dedicato alla realizzazione dell’intervento, fermo restando l’obbligo di assicurare la piena tracciabilità e la riconducibilità dei pagamenti ai titoli di spesa a cui si riferiscono.

In ogni caso, i pagamenti vanno effettuati prima dell’invio della richiesta di erogazione; quest’ultima può essere inviata dal 14 settembre 2018 entro il termine finale del 14 marzo 2019.


TORNA SU