X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 20 aprile 2019 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Principi contabili internazionali con applicazione facoltativa

La legge di bilancio 2019 concede la facoltà di adottare gli IAS/IFRS ai soggetti non quotati

/ Silvia LATORRACA

Lunedì, 11 febbraio 2019

La L. 145/2018 (legge di bilancio 2019) ha modificato l’ambito di applicazione dei principi contabili internazionali IAS/IFRS, concedendo la facoltà di adottare tali principi ai soggetti in precedenza obbligati al loro utilizzo, ove non siano quotati.
I principi contabili internazionali sono stati introdotti nel nostro ordinamento dal DLgs. 38/2005 (c.d. “decreto IAS”), che ha recepito il Regolamento (CE) 1606/2002.

Tale provvedimento, ha individuato:
- da un lato, i soggetti obbligati a redigere il bilancio d’esercizio e consolidato sulla base dei principi contabili internazionali (società quotate, società emittenti strumenti finanziari diffusi tra il pubblico in misura rilevante, banche italiane, capogruppo di gruppi bancari, società di partecipazione finanziaria mista ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU