X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 17 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

INIZIATIVE DI CATEGORIA

A Ischia due giorni di confronto su giustizia tributaria e riforme

/ REDAZIONE

Giovedì, 20 giugno 2019

Da un lato la giustizia tributaria, dall’altro le riforme già varate negli ultimi mesi e quelle che andranno realizzate nel prossimo futuro per rilanciare il Paese. Su questi temi verterà la due giorni di lavori in programma a Lacco Ameno, sull’isola di Ischia, i prossimi 21 e 22 giugno.

Il convegno, organizzato dall’Ordine dei commercialisti di Napoli, in collaborazione con il Consiglio di presidenza della giustizia tributaria e il Consiglio nazionale di categoria, domani sarà incentrato sulla giustizia tributaria, con un dibattito su “efficienza, efficacia, etica e responsabilità”.

Nel corso del seminario, dedicato a giudici tributari e commercialisti, ci sarà un focus sul processo tributario telematico, che sarà obbligatorio dal prossimo 1° luglio. “Il format prescelto – ha spiegato Vincenzo Moretta, Presidente dell’ODCEC partenopeo – è quello di suddividere i lavori in sette tavole rotonde con un dibattito a due, tra un rappresentante della magistratura tributaria e un esponente dei commercialisti, coordinati da un moderatore. Saranno analizzati gli orientamenti giurisprudenziali in tema di prescrizione e decadenza, di antieconomicità della condotta imprenditoriale e di fatture per operazioni inesistenti e gli aspetti della consulenza tecnica nel processo tributario”.

Il convegno si aprirà con i saluti di Massimo Miani, Presidente del CNDCEC, Fiorenzo Sirianni, Direttore della Giustizia tributaria presso il Dipartimento delle Finanze, Alfredo Montagna, Presidente della Commissione tributaria regionale della Campania, e Francesco Salzano, Presidente della Commissione Tributaria provinciale di Napoli.

Durante le tavole rotonde, moderate da Maurizio Postal e Achille Coppola, rispettivamente Consigliere e Segretario del CNDCEC, e dai Consiglieri di presidenza della giustizia tributaria Angela Tomasicchio, Francesco Lucifora e Carla Raineri, prenderanno la parola, tra gli altri, i magistrati Luca Varrone e Lucio Di Nosse, i commercialisti Paola Rossi, Pasquale Saggese e Roberto D’Amico, e il Consigliere nazionale Gilberto Gelosa.

La mattina di sabato 22 giugno, invece, il confronto sarà tutto interno alla categoria, in una sorta di mini-assemblea nazionale alla quale prenderanno parte diversi Consiglieri nazionali e circa 20 Presidenti di Ordini locali.

“I lavori – ha aggiunto Moretta – saranno dedicati al tema delle riforme: quelle approvate recentemente, ma in parte ancora da attuare, e quelle attualmente soltanto in itinere. Si tratta di tre tavole rotonde su riforma della crisi di impresa, riforma fiscale e riforma della giustizia tributaria”. A queste si aggiungerà un “quarto focus”, incentrato sul “Manifesto dei commercialisti”, che il Consiglio nazionale ha presentato agli stati generali dello scorso maggio, e sui temi che stanno più a cuore alla professione.

TORNA SU