X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Slitta al 15 ottobre il termine per versare i contributi ENASARCO sospesi per il sisma

/ REDAZIONE

Giovedì, 18 luglio 2019

Con un avviso pubblicato sul proprio sito istituzionale, la Fondazione ENASARCO ha reso noto che il termine per il pagamento dei contributi sospesi per le imprese preponenti colpite dagli eventi sismici di agosto e ottobre 2016 e dal sisma del 18 gennaio 2017, individuate con gli allegati 1, 2 e 2-bis al DL 189/2016 e all’art. 18-undecies, comma 1, lett. f) del DL 8/2017), è prorogato al 15 ottobre 2019.

Nello specifico, la sospensione riguarda esclusivamente i contributi previdenziali e assistenziali relativi al 3° e al 4° trimestre 2016 e al 1° e 2° trimestre per le imprese che hanno sede nei Comuni elencati negli allegati 1 e 2 del DL 189/2016, mentre, per le imprese che operano nei Comuni di cui all’allegato 2-bis, la predetta sospensione riguarda esclusivamente i contributi previdenziali e assistenziali relativi al 4° trimestre del 2016 e al 1° e 2° trimestre 2017.

Entro la scadenza del prossimo 15 ottobre, pertanto, sarà possibile saldare quanto dovuto in un’unica soluzione, senza l’applicazione di sanzioni e interessi, o rateizzando l’importo fino ad un massimo di 120 rate mensili di pari importo, purché non inferiore a 50 euro.

Per accedere alla modalità di pagamento rateizzato, gli interessati dovranno inviare domanda alla Fondazione tramite PEC, entro il prossimo 15 ottobre, allegando la contabile di versamento dell’importo corrispondente al valore delle prime cinque rate, dovuto a titolo di anticipo.

TORNA SU