X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 14 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La nota di credito sana il doppio invio della fattura elettronica

Per la duplicazione di fatture non scartate dal SdI serve la variazione ex art. 26 del DPR 633/72

/ Luca BILANCINI

Mercoledì, 9 ottobre 2019

Se vengono erroneamente trasmesse al Sistema di Interscambio fatture già inviate ai clienti, in formato cartaceo, in anni precedenti, il cedente o prestatore sarà tenuto ad emettere note di variazione in diminuzione ai sensi dell’art. 26 del DPR 633/72, non essendo prevista alcuna specifica procedura di scarto dei file. Così si è espressa, in estrema sintesi, l’Agenzia delle Entrate, nella risposta a interpello n. 395, pubblicata ufficialmente nella giornata di ieri.

Il caso posto all’attenzione dell’Amministrazione finanziaria concerneva un soggetto passivo che, in conseguenza di un’anomalia tecnica del software impiegato per gestire il processo di fatturazione elettronica, trasmetteva erroneamente “diverse decine di fatture”, che erano già state emesse

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU