X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 gennaio 2020

IMPRESA

Liquidazione dell’immobile ipotecato del sovraindebitato dubbia

Permane il dibattito tra le corti di merito, in attesa della soluzione positiva introdotta dal Codice della Crisi

/ Chiara CRACOLICI e Alessandro CURLETTI

Martedì, 10 dicembre 2019

La questione relativa all’ammissibilità di una domanda di liquidazione del patrimonio ex artt. 14-ter ss. della L. n. 3/2012 presentata da un debitore in stato di sovraindebitamento, il cui unico cespite liquidabile, oltre alla quota parte del proprio reddito calcolata ex art. 14-ter, comma 6, lett. b) era rappresentato da un bene immobile gravato da ipoteca volontaria a favore dell’istituto di credito mutuante, nonché oggetto di un procedimento di esecuzione immobiliare, è stata di recente affrontata dal Tribunale ordinario di Torino, con il decreto del 17 gennaio 2019. La questione è stata nello specifico risolta in senso negativo.

Interessanti e particolarmente degne di nota appaiono le considerazioni svolte dal giudice nel decreto. Una premessa fattuale è d’ordine al fine ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU