X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 11 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Gli utili percepiti da società semplici seguono il regime fiscale del socio

La previsione è contenuta nel Ddl. di conversione del decreto fiscale, sul quale oggi la Camera voterà la questione di fiducia

/ Luisa CORSO e Gianluca ODETTO

Giovedì, 5 dicembre 2019

Il Ddl. di conversione del DL 124/2019 (c.d. DL fiscale), su cui oggi la Camera voterà la questione di fiducia posta ieri  sera dal Governo dopo il rinvio del testo in Commissione Finanze deliberato dall’Aula, modifica, mediante l’art. 32-quater, il regime fiscale degli utili corrisposti alle società semplici, disponendo che questi ultimi “si intendono percepiti per trasparenza dai rispettivi soci con conseguente applicazione del corrispondente regime fiscale”.

Più nello specifico, gli utili distribuiti alle società semplici, in qualsiasi forma e sotto qualsiasi denominazione, anche nei casi di recesso, di esclusione, di riscatto e di riduzione del capitale esuberante o di liquidazione anche concorsuale delle società (art. 47 comma 7 del TUIR), da società ed enti residenti, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU