X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 29 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Revisione, commercialisti disposti anche a compensi minimi

Secondo un sondaggio dell’Unione giovani, il 70% dei professionisti accetterebbe incarichi di revisione anche con parcelle inique

/ Savino GALLO

Sabato, 18 gennaio 2020

Oltre il 70% dei commercialisti, quasi tre professionisti su quattro, è pronto ad accettare incarichi di revisione all’interno delle srl neo-obbligate alla nomina dell’organo di controllo anche se tali incarichi dovessero prevedere compensi non adeguati né al tipo di professionalità richiesta né alle grandi responsabilità connesse al ruolo.

Quello che viene fuori da un recente sondaggio promosso dall’Unione giovani tra i suoi iscritti e sostenitori è un quadro di “rassegnazione”, in cui i commercialisti sembrano già consapevoli del fatto che, nell’attuale mercato dei servizi professionali, caratterizzato da una costante concorrenza al ribasso sia all’interno che all’esterno della categoria (ricordiamo che il registro dei revisori conta oltre 150

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU