X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 6 giugno 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Sanzioni per appalto illecito non applicabili alla P.A.

Le sanzioni saranno applicabili solo nei confronti del soggetto somministratore/pseudo appaltatore privato

/ Mario PAGANO

Venerdì, 21 febbraio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le norme contenute nel DLgs. 276/2003, concernenti il trattamento sanzionatorio in materia di appalto illecito, non trovano applicazione nei confronti del committente Pubblica Amministrazione (P.A.) ma restano limitate al solo soggetto somministratore/pseudo appaltatore privato. Questo il chiarimento fornito dall’INL con il parere n. 422 del 17 gennaio, adottato in riscontro ad un quesito di un ufficio territoriale.

Per la precisione la problematica posta all’attenzione dell’Ispettorato concerneva l’esatta portata applicativa dell’art. 1 comma 2 del DLgs. 276/2003, in riferimento alla possibile estensione alla P.A dell’impianto sanzionatorio previsto in caso di somministrazione o appalto illecito alla luce di quanto disposto dalla citata disposizione, laddove

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU