X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 7 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / OPERAZIONI STRAORDINARIE

Per contabilizzare il disavanzo da concambio rileva il significato economico

Se nella scissa vi è una maggiore incidenza di plusvalori latenti si individua nel corrispondente disavanzo da concambio una esteriorizzazione contabile

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 4 maggio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nelle operazioni di scissione si ha disavanzo da concambio quando il rapporto tra il valore effettivo della beneficiaria e il valore effettivo della parte del patrimonio della scissa assegnato a quella beneficiaria esprime un valore minore del rapporto tra il valore nominale del capitale sociale della beneficiaria e il valore nominale della quota parte del capitale sociale della scissa proporzionale alla quota parte di patrimonio netto contabile assegnato alla beneficiaria.

Il fatto che il rapporto tra valori effettivi della beneficiaria (al numeratore) e della scissa (al denominatore) esprima un valore minore del corrispondente rapporto fatto però a valori contabili (ossia confrontando i rispettivi patrimoni netti contabili risultanti alla data di decorrenza della scissione) indica che nella

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU