X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

NOTIZIE IN BREVE

Nuovo simulatore INPS per il riscatto di laurea

/ REDAZIONE

Martedì, 14 settembre 2021

x
STAMPA

Con il messaggio n. 3080/2021, pubblicato ieri, l’INPS ha rilasciato un nuovo servizio on line per consentire agli interessati la valutazione degli effetti del riscatto di laurea ai fini pensionistici.
L’accesso al servizio è libero ed effettuabile senza credenziali, seguendo il percorso “Prestazioni e servizi”, “Servizi”, “Riscatto Laurea - Simulatore”.

Una volta inseriti alcuni dati, l’utente potrà accedere ad una serie di informazioni sulle varie tipologie di riscatto di laurea disponibili per i vari segmenti di utenza, come ad esempio nel caso del riscatto agevolato di cui all’art. 20 comma 6 del DL 4/2019.

In particolare, verranno fornite informazioni in merito ai possibili vantaggi fiscali derivanti dal pagamento dell’onere e verrà presentata una simulazione orientativa del costo del riscatto, della sua rateizzazione, della decorrenza della pensione (con e senza riscatto) e del beneficio pensionistico stimato conseguente al pagamento dell’onere.

Sul punto, si precisa che la simulazione è al momento disponibile per gli utenti inoccupati e per coloro che rientrano interamente nel sistema di calcolo contributivo della futura pensione, in quanto i periodi oggetto di riscatto e il periodo lavorativo sono successivi al 1995.

In seguito, preannuncia l’INPS, sarà disponibile una versione del servizio che integra anche il calcolo del riscatto con il criterio della riserva matematica per i soggetti che hanno periodi di riscatto e/o lavorativi collocati nel sistema di calcolo retributivo della futura pensione (assicurati con periodi lavorativi e/o da riscatto anteriori al 1996 o, se in possesso di 18 anni di anzianità al 1996, anteriori al 2012).
Qualora l’utente lo desideri, potrà proseguire nell’approfondimento del servizio previa autenticazione a mezzo SPID o altre credenziali accettate dai servizi dell’INPS.

TORNA SU