X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

I consulenti del lavoro chiedono la proroga del termine di presentazione del modello 770

/ REDAZIONE

Giovedì, 14 ottobre 2021

x
STAMPA

Con una lettera indirizzata al Ministro dell’Economia e delle finanze, Daniele Franco, la Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro, Marina Calderone, chiede lo slittamento del termine per presentare il modello 770, almeno al 30 novembre 2021. La richiesta trova il suo fondamento, si legge nella lettera, sia nelle problematiche riscontrate nella compilazione di specifici quadri, sia nelle difficoltà di rispettare il termine ordinario del 2 novembre (il 31 ottobre è domenica e il 1° novembre è festivo) per effetto di ulteriori adempimenti in capo agli stessi professionisti.

Nel primo caso, ovverosia sulle problematiche legate all’elaborazione del modello 770, si fa particolare riferimento alla compilazione della colonna 15 dei quadri ST (sezione I e II) e SV, all’interno della quale deve essere indicato (valorizzando un codice da 1 a 12) il provvedimento di legge che ha disposto la sospensione dei versamenti di cui ha beneficiato il sostituto durante la fase di emergenza sanitaria da COVID-19.

Nel secondo caso, invece, la lettera pone l’attenzione sulla quantità di adempimenti che i professionisti devono portare avanti per tutelare imprese e lavoratori in questo periodo, in ultimo quello relativo al possesso del green pass per accedere nei luoghi di lavoro.

TORNA SU