Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / OPERAZIONI STRAORDINARIE

Affitto d’azienda con riporto delle perdite fiscali pregresse a rischio

La norma antielusiva può precludere il diritto al concedente se l’affittuario d’azienda cambia l’attività esercitata a determinate condizioni

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 17 maggio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’affitto dell’azienda, dal cui esercizio si sono generate perdite fiscali, è un accadimento che, in linea di principio generale, non è suscettibile di incidere sulla possibilità di riporto di dette perdite da parte dell’impresa che concede in affitto l’azienda; tuttavia, in presenza di determinate circostanze, può concorrere a determinare l’effetto preclusivo al diritto di riporto delle perdite.

Ai sensi degli artt. 8 e 84 del TUIR, le perdite fiscali possono essere riportate nei successivi periodi di imposta, ai fini della loro compensazione con i relativi redditi imponibili (nel limite dell’80% di detti redditi, salvo le perdite conseguite nei primi tre periodi di imposta dalla data di costituzione, le quali possono abbattere i redditi imponibili sino al

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU