Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Nessuna formazione specifica per il primo popolamento dell’Albo dei gestori

Si rende necessario un decreto con le specifiche tecniche da adottare entro sei mesi

/ Francesco DIANA

Giovedì, 23 giugno 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il decreto del Ministero della Giustizia del 3 marzo 2022 n. 75, con il quale è stato adottato il regolamento recante le disposizioni per il corretto funzionamento dell’albo dei gestori della crisi di cui all’art. 356 del DLgs. 14/2019, non tiene conto delle modiche al DLgs. 14/2019 approvate dal Consiglio dei Ministri lo scorso 15 giugno e di cui si attende la pubblicazione in G.U., permanendo il riferimento all’OCRI di cui al precedente art. 2 comma 1 lett. u) nonostante la sua soppressione (si veda “Regolamento sull’Albo dei gestori della crisi con difetto di coordinamento” di oggi).

In linea con quanto disposto dall’art. 357 del Codice, il regolamento stabilisce le modalità di tenuta e iscrizione all’albo (artt. da 2 a 5), le modalità di sospensione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU