Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 6 febbraio 2023 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Affrancamento degli utili black a convenienza variabile

L’interesse si riduce nei casi di realtà economiche genuine e di significativi livelli di tassazione estera

/ Emanuele LO PRESTI VENTURA e Gianluca ODETTO

Mercoledì, 25 gennaio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

La possibilità offerta dall’art. 1 commi 87 e seguenti della L. 197/2022 (legge di bilancio 2023) alle imprese italiane di affrancare gli utili accantonati in capo a partecipate, detenute direttamente o meno, residenti in Stati o territori a regime fiscale privilegiato innesca dei calcoli, circa l’effettiva convenienza dell’opzione, non sempre semplici.

Punto di partenza, evidente, di ogni considerazione è l’individuazione delle poste “sotto scacco” e, quindi, degli utili black tassabili in Italia in misura piena o, al più, per la metà, con l’ulteriore premura di verificare che gli stessi non corrispondano a redditi imputati (o che erano da imputarsi) per trasparenza in Italia in ragione della disciplina CFC. Accanto a ciò, banalmente, ci dovrà essere ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU