ACCEDI
Lunedì, 4 marzo 2024 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Con preliminare di preliminare, escluso il diritto del mediatore alla provvigione

Necessario l’accordo soggetto a esecuzione in forma specifica

/ Carmela NOVELLA e Cecilia PASQUALE

Lunedì, 4 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la sentenza n. 31431 del 13 novembre 2023, la Cassazione ha ribadito il principio di diritto secondo cui il c.d. preliminare di preliminare, pur essendo un vincolo valido ed efficace se rispondente a un interesse meritevole di tutela delle parti, risulta idoneo unicamente a regolare le successive articolazioni del procedimento formativo dell’affare, senza abilitare le parti medesime ad agire per l’esecuzione in forma specifica del negozio, nelle forme di cui all’art. 2932 c.c., ovvero per il risarcimento del danno derivante dal mancato conseguimento del risultato utile del negozio programmato e, conseguentemente, non viene a costituire un “affare” idoneo, ex artt. 1754 e 1755 c.c., a fondare il diritto alla provvigione in capo al mediatore che abbia messo in

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU