X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Più stretti i legami familiari tra commercialisti, più alta l’evasione

Il controverso dato emerge da uno studio della Fondazione Debenedetti, presentato ieri alla Bocconi e basato sulla frequenza dei cognomi

/ Rossella QUARANTA

Martedì, 5 luglio 2011

Quanto contano i legami familiari nelle professioni regolamentate, e in che modo incidono sulla qualità dei servizi? Parte da questa domanda il workshop organizzato ieri alla Bocconi di Milano dalla Fondazione “Rodolfo Debenedetti”, con un titolo provocatorio: “Dinastie professionali”. Fra gli ospiti della tavola rotonda, il segretario del PD Pierluigi Bersani, fautore della discussa riforma del 2006, il Presidente dell’Università Bocconi Mario Monti, e il sottosegretario al Ministero dell’Economia Luigi Casero.

In realtà, il rapporto presentato dalla Fondazione (“Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia”) fornisce una risposta ambivalente: a conti fatti, non è chiaro se – e su quali basi – l’eventuale ereditarietà ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU