X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Fusione eterogenea progressiva con modifica del regime degli utili distribuiti

/ Luca MIELE

Giovedì, 17 gennaio 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

La fusione di una società di persone in una società di capitali (chiamiamola fusione eterogenea progressiva) pone alcuni interrogativi da risolvere anche in base ai principi generali dell’ordinamento. Ricordiamo, in primo luogo, che tale fusione non può essere oggetto di retrodatazione degli effetti dell’operazione come, invece, stabilito dall’art. 172, comma 9, del TUIR al verificarsi di alcune condizioni. La retrodatazione non è consentita nella fusione eterogenea in quanto il reddito delle società fuse o incorporate relativo al periodo compreso tra l’inizio del periodo d’imposta e la data in cui ha effetto la fusione è determinato, secondo le disposizioni applicabili in relazione al tipo di società, in base alle risultanze di apposito Conto economico (risoluzione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU