Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Imposizione ipotecaria e catastale nella dotazione del trust «senza pace»

/ Massimo DE NARDI

Mercoledì, 19 febbraio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

È nota ai più la posizione dell’Agenzia delle Entrate (circolari nn. 48 del 2007 e 3 del 2008 in materia di trust), a mente della quale la speciale forma di vincolo di destinazione che si rinviene nella dotazione del trust, non essendo specificamente regolata ai fini dell’assoggettamento ad imposte d’atto, troverebbe comunque risposta nel corpo normativo del DLgs. n. 347/1990 il quale, per quanto qui interessa, prevede per le formalità di trascrizione di atti – che importino trasferimento della proprietà – aventi ad oggetto beni immobili o diritti reali immobiliari e per la voltura catastale dei medesimi l’assoggettamento ad imposizione in misura proporzionale. Sempre secondo l’Agenzia, l’imposizione proporzionale troverebbe applicazione sia nel momento della ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU