X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Per la Cassazione è sempre reato l’omesso versamento di ritenute certificate

Confermato l’orientamento di legittimità costituzionale, in contrasto con quello dei giudici di merito, sui fatti commessi sino al 17 settembre 2011

/ Maurizio MEOLI

Martedì, 16 dicembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Cassazione, nella sentenza n. 52038, depositata ieri, conferma la linea della manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale della fattispecie di cui all’art. 10-bis del DLgs. 74/2000 per il fatto di punire, sino al 17 settembre 2011, l’omesso versamento di ritenute risultanti dalle certificazioni rilasciate ai sostituiti anche per importi compresi, per ciascun periodo d’imposta, tra più di 50.000 e 103.291,38 euro.

Come evidenziato su Eutekne.info (si veda “Si moltiplicano i dubbi sull’omesso versamento di ritenute certificate” del 3 dicembre), numerosi giudici di merito considerano invece rilevante e non manifestamente infondata la prospettata questione di legittimità costituzionale, per contrasto con l’art. 3 Cost. (principio ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU