X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 24 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Politiche monetarie delle Banche centrali allineate

Scendono significativamente le probabilità di assistere a nuovi tagli dei tassi o a misure espansive di politica monetaria nel 2020

/ Stefano PIGNATELLI

Sabato, 21 dicembre 2019

Il “sell off” scattato sul mercato obbligazionario europeo tra agosto e settembre prosegue: ancora in rialzo in settimana i tassi Irs (10 anni a 0,17%), il Bund 10 (-0,23%) e il Bond 10 Usa (1,94%). Il bilancio degli ultimi quattro mesi è “pesante” per chi avesse deciso di investire nel “porto sicuro” dei Bund. Dal picco di agosto a oggi, la quotazione del Bund tedesco ha perso circa il 4%. Nello stesso periodo, l’indice MSCI World, che replica l’andamento delle borse mondiali, è cresciuto del 12%.

Il duplice movimento trova giustificazione nella progressiva maturazione delle aspettative di un esito positivo della trattativa sui dazi in corso tra Cina e Stati Uniti (sfociata nell’accordo del 15 dicembre), che ha spinto gli investitori a

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU