X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 24 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per i committenti calo del fatturato legato alle operazioni effettuate ad aprile

Per il contributo a fondo perduto si deve tener conto delle operazioni effettuate nei mesi di aprile anche se la fattura è emessa a maggio

/ Sandro CERATO

Mercoledì, 5 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Per la verifica delle riduzione del fatturato, quale requisito per l’accesso al contributo a fondo perduto, il committente deve tener conto delle operazioni effettuate nei mesi di aprile (2020 rispetto al 2019), anche se la fattura è emessa nel mese di maggio in ottemperanza alle disposizioni contenute nel DM 18 novembre 1976.

Il contratto di commissione, che ai fini civilistici è un sottotipo del contratto di mandato, è disciplinato dagli artt. 1731 e seguenti c.c. ed è caratterizzato dal fatto che l’oggetto del mandato è l’acquisto o la vendita di un bene da parte del commissionario per conto del committente. Si tratta, in buona sostanza, di un mandato senza rappresentanza in quanto il commissionario conclude il contratto di acquisto o di vendita a nome proprio ma per conto

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU