X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 27 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Brexit, diversi scenari su obblighi previdenziali e di immigrazione

Scaduto il termine per la proroga del periodo transitorio, le parti continuano il complicato lavoro per raggiungere intese pienamente condivise

/ Marcello ASCENZI

Lunedì, 7 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il tema della Brexit nelle ultime settimane ha registrato una parziale evoluzione in quanto l’intesa, inizialmente prevista dal Governo inglese entro il mese di luglio, non è ancora raggiunta, considerando la numerosità di interessi da coordinare e l’obiettivo del Governo inglese di accelerare lo svincolo dalle regole europee e dalla giurisdizione della Corte di Giustizia.

Dall’incontro del 15 giugno le parti, preso atto della decisione del Regno Unito di non richiedere la proroga del periodo transitorio, hanno intensificato i negoziati; la loro conclusione dovrebbe avvenire entro il 31 ottobre 2020 per consentire la ratifica e l’entrata in vigore del nuovo accordo a partire dal 1° gennaio 2021, ossia da quando, terminato il periodo transitorio, ogni efficacia diretta

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU