X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 14 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Continuazione del consolidato anche in caso di scissione parziale della capogruppo

La nuova capogruppo diventa la società beneficiaria delle partecipazioni nelle altre società che hanno aderito al regime del consolidato fiscale nazionale

/ Salvatore SANNA

Lunedì, 4 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta interpello n. 642 del 31 dicembre 2020, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta sulla possibilità di continuare il consolidato fiscale in caso di scissione parziale da parte della società consolidante in favore di una beneficiaria appositamente neo-costituita.
Per effetto di questa scissione, la beneficiaria risulterà titolare di tutte le partecipazioni direttamente e indirettamente possedute in società controllate con riferimento alle quali è stata esercitata l’opzione per la tassazione di gruppo ex art. 117 e ss. del TUIR. Pertanto, la scissa resterà titolare esclusivamente di partecipazioni in società che non hanno optato per il consolidato fiscale.

Nel caso di specie, a seguito dell’operazione, la scissa “esce” definitivamente dal regime della tassazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU