Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Si decide il 21 giugno sulla sospensione dell’autodichiarazione aiuti di Stato

La prossima settimana il TAR si esprimerà sulle misure cautelari. Intanto domani il MEF potrebbe posticipare il termine

/ Savino GALLO

Martedì, 14 giugno 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il prossimo martedì 21 giugno potrebbe essere una giornata decisiva per conoscere le sorti dell’adempimento che impone la presentazione, entro il 30 giugno, dell’autodichiarazione relativa agli aiuti di Stato. In quella data, infatti, dinanzi al TAR del Lazio si discuterà la richiesta di sospensione cautelare collegata al ricorso presentato da cinque associazioni sindacali dei commercialisti (AIDC, ANC, SIC, UNAGRACO, UNGDCEC) e circa una trentina tra professionisti e contribuenti.

Questi ultimi hanno impugnato, chiedendone l’annullamento, il provvedimento n. 143438 del 27 aprile scorso, con cui l’Agenzia delle Entrate definiva contenuto, modalità e termini di presentazione della dichiarazione sostitutiva di atto notorio prevista in attuazione del DM 11 dicembre 2021 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU