Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 27 settembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Per gli interventi puramente cosmetici non spetta l’esenzione IVA

/ Mirco GAZZERA

Mercoledì, 29 giugno 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Non tutte le prestazioni effettuate nell’esercizio delle professioni mediche e paramediche beneficiano dell’esenzione IVA, ma solo quelle di diagnosi, cura e riabilitazione. Per gli interventi estetici può non essere agevole individuare il regime da applicare. Occorre tenere conto, infatti, dello scopo per cui il trattamento è effettuato.

Il quadro normativo e giurisprudenziale di riferimento è stato riepilogato, da ultimo, nella risposta all’interrogazione parlamentare del 10 marzo 2022 n. 3-03094. I senatori interroganti hanno sollecitato una modifica dell’interpretazione adottata dall’Agenzia delle Entrate (circ. n. 4/2005), in modo da equiparare, ai fini del riconoscimento dell’esenzione IVA, gli interventi medico-estetici resi da medici professionisti

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU