ACCEDI
Sabato, 20 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

L’omesso versamento della sostitutiva sbarra la strada all’affrancamento

Il pagamento dell’imposta rappresenta un elemento costitutivo dell’opzione

/ Valeria RUSSO

Giovedì, 6 aprile 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta n. 273/2023, l’Agenzia delle Entrate ha ribadito che l’omesso versamento dell’imposta sostitutiva ex art. 15 comma 10 del DL 185/2008 preclude l’accesso all’affrancamento, non potendo fruire dell’istituto del ravvedimento operoso ai sensi dell’art. 13 del DLgs. n. 472/1997.

La fattispecie al vaglio dell’Agenzia riguarda, in estrema sintesi, un’operazione di acquisizione di una partecipazione di controllo avvenuta a dicembre 2021 che ha determinato, a seguito della purchase price allocation (PPA) effettuata in conformità dell’IFRS 3 entro 12 mesi, la rilevazione nel bilancio consolidato relativo al 2022 di una posta a titolo di avviamento.
La società istante, ritenendo di possedere tutti i requisiti soggettivi e oggettivi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU