ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Basta l’iscrizione all’albo per gli obblighi contributivi alla previdenza di categoria

La Cassazione chiarisce l’irrilevanza dell’esercizio occasionale della professione e della mancata produzione di reddito

/ Giulia CAPRA QUARELLI

Lunedì, 21 agosto 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

È sufficiente l’iscrizione all’albo professionale per determinare l’obbligatorietà dell’iscrizione e del versamento della contribuzione minima alla Cassa di previdenza di categoria.
Si tratta di un principio di diritto ormai consolidato in giurisprudenza che la Cassazione ha confermato con l’ordinanza n. 17823/2023, riguardante il caso di un geometra, amministratore di due società aventi a oggetto affitti e vendite di immobili, iscritto a una gestione previdenziale INPS, il quale esercitava soltanto occasionalmente la professione e senza un’apprezzabile produzione di reddito.

Secondo la tesi difensiva del professionista ricorrente, dall’assenza del carattere continuativo dell’esercizio della professione conseguirebbe la non obbligatorietà dell’iscrizione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU