X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 14 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Applicabile il first sale, ma giro di vite sulle royalties in dogana

La regola del first sale price può essere applicata se le cessioni si verificano in un lasso di tempo ridotto

/ Lorenzo UGOLINI

Venerdì, 13 settembre 2019

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 22761 depositata ieri, affronta due tematiche doganali di rilievo: il principio del first sale rule e l’inclusione dei diritti di licenza (royalties) nel valore della merce importata.
Nel caso di specie, una società aveva importato capi di abbigliamento dalla Cina, dichiarando in dogana non il valore dell’ultima cessione, ma il prezzo della vendita precedente, con conseguente riduzione della base imponibile.

L’Ufficio ha contestato il valore indicato dal contribuente all’atto dello sdoganamento, ritenendo, da un lato, che non sarebbe stato dimostrato che i beni, sin dall’origine, erano destinati al territorio dell’Ue, dall’altro, che le royalties sulle vendite nette dei prodotti importati oggetto di licenza dovessero

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU