X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 25 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

PAGINA AUTORE

Lorenzo UGOLINI

FISCO 25 maggio 2019

Il diritto al rimborso delle accise spetta solo al fornitore dell’energia elettrica

La Corte di Cassazione, con la sentenza 24 maggio 2019 n. 14200, ha affermato che il fornitore di energia elettrica è l’unico soggetto passivo del rapporto tributario tenuto a versare all’Erario le accise e le relative addizionali, con la conseguenza...

FISCO 24 maggio 2019

Più flessibilità nella scelta di chi può agire come esportatore

L’Agenzia delle Dogane, con la nota 22 maggio 2019 n. 16302, ha chiarito le modalità di compilazione della dichiarazione doganale di esportazione in occasione di cessione di beni con condizione di vendita ex works o attraverso rappresentante fiscale...

FISCO 23 maggio 2019

Efficacia vincolante delle ITV rilasciate a posteriori

La Corte di Cassazione, con la sentenza del 19 aprile 2019 n. 11052, ha affermato che l’informazione tariffaria vincolante (ITV) rilasciata dopo lo sdoganamento, che conferma la voce doganale utilizzata dall’operatore economico, può legittimamente ...

IL CASO DEL GIORNO 22 maggio 2019

Esonero dalla garanzia per i beni importati se il deposito IVA è AEO

Le operazioni di introduzione in un deposito IVA di merce di provenienza extra Ue richiedono la prestazione di un’apposita garanzia “in entrata”, ai sensi dell’art. 50-bis comma 4 lett. b) del DL 331/93. L’estrazione dei beni dal deposito ai fini ...

FISCO 18 maggio 2019

Illegittima la nuova pretesa IVA all’importazione sulle royalties

La Cassazione, con la sentenza n. 13384 depositata ieri, da un lato ha individuato ulteriori indicatori del controllo in presenza dei quali i diritti di licenza devono essere tassati in dogana, dall’altro, ha ribadito che l’IVA sulle royalties ...

FISCO 15 maggio 2019

Accertamento doganale illegittimo con notizia di reato trasmessa dopo tre anni

L’azione di recupero a posteriori dell’Agenzia delle Dogane può essere avviata oltre il termine triennale soltanto se la notizia di reato è stata trasmessa all’autorità giudiziaria tempestivamente. Tale principio è stato confermato recentemente ...

FISCO 11 maggio 2019

Ancora più stringente il controllo ai fini delle royalties

La Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi sul dibattuto tema dell’inclusione dei diritti di licenza (c.d. royalties) nel valore doganale della merce. In particolare, i giudici di legittimità, con la sentenza n. 12458 depositata ieri, hanno ...

FISCO 4 maggio 2019

Ammesso il rilascio a posteriori dei certificati di origine

L’importatore può munirsi del certificato di origine preferenziale sostitutivo a posteriori (issued retrospectively) se quello esibito all’atto dell’importazione è stato rifiutato per un motivo tecnico, consistente nella diversità del timbro apposto ...

FISCO 29 aprile 2019

Il certificato di origine «a posteriori» giustifica la revisione di parte

La Cassazione, con la sentenza n. 7976/2019, ha affermato che l’operatore, nell’impossibilità di produrre i certificati di origine preferenziale (Form A) all’atto dell’importazione per beneficiare del trattamento tariffario agevolato, può presentarli...

FISCO 23 aprile 2019

La riscossione frazionata non si applica al processo doganale

La riscossione frazionata dei tributi in pendenza di processo non trova applicazione nei confronti dei dazi doganali e dell’IVA all’importazione, ma segue regole particolari a tutela delle risorse proprie dell’Ue. Tale principio è stato affermato ...

1 2 3 ... 5 >

TORNA SU