ACCEDI
Mercoledì, 29 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Intermediazione di opere d’arte secondo le regole IVA del mandato

/ Guendalina DABOVE

Sabato, 20 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nell’ambito del mercato delle opere d’arte, non è sempre agevole comprendere il corretto trattamento ai fini delle imposte indirette e in particolare dell’IVA.
Presupposto per l’applicazione dell’IVA a tali operazioni è che il venditore dell’opera sia un soggetto passivo IVA.

Nel caso di cessione effettuata dall’artista (dai suoi eredi o legatari) trova applicazione l’aliquota agevolata al 10%, così come nel caso di importazione, ai sensi di quanto previsto dal n. 127-septiesdecies) della Tabella A, Parte IIII, allegata al DPR 633/72.
L’aliquota ridotta si applica ai soli oggetti d’arte, di antiquariato o da collezione tassativamente individuati dalla Tabella allegata al DL 41/95.
In tal senso, con l’interpello n. 303 del 2 settembre

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU