ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

L’ANC impugna il nuovo Codice deontologico

L’associazione sindacale ricorre al TAR, chiedendo l’annullamento anche del nuovo Codice delle sanzioni

/ Savino GALLO

Martedì, 30 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il nuovo Codice deontologico dei commercialisti, in vigore dallo scorso 1° aprile, finisce davanti al TAR del Lazio. Ad adire il tribunale amministrativo regionale sono l’Associazione nazionale commercialisti e 18 professionisti, secondo cui il ricorso è “un atto dovuto nei confronti della categoria, anche in ossequio a quanto previsto dallo Statuto” dell’associazione sindacale.

Queste le parole del Presidente Marco Cuchel che, nel comunicato stampa diffuso ieri, ricorda di aver “esperito tutti i tentativi possibili per modificare il testo della bozza, messa in consultazione dal Consiglio Nazionale per un tempo troppo esiguo, insufficiente a rendere i colleghi consapevoli dei contenuti del documento e a stimolare il necessario dibattito all’interno della categoria”.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU