X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 23 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Non spetta l’agevolazione IRPEF per gli immobili storici delle imprese

/ Lelio CACCIAPAGLIA e Valeria RUSSO

Venerdì, 26 marzo 2010

Si fa riferimento a quegli immobili che, a causa del loro riferimento con la storia politica, militare, della letteratura, dell’arte e della cultura in genere, siano riconosciuti di interesse da parte del Ministero per i beni e le attività culturali. Il procedimento per la verifica dell’interesse culturale dei beni mobili e immobili è disciplinato dall’art. 12 del Codice dei beni culturali e del paesaggio (DLgs. n. 42 del 22 gennaio 2004).
In particolare, è previsto che gli immobili, realizzati da più di 50 anni ad opera di un autore non più vivente, possono essere sottoposti all’accertamento dell’interesse culturale attraverso una procedura che prevede l’invio dei dati identificativi e descrittivi delle cose immobili e mobili ai fini della valutazione di

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU