X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Il trattamento IVA delle locazioni di appartamenti per vacanze

/ Enrico ZANETTI

Mercoledì, 31 marzo 2010

x
STAMPA

Le locazioni di fabbricati abitativi, se effettuate nell’esercizio di impresa, costituiscono ai fini IVA operazioni esenti, ai sensi del n. 8) del comma 1 dell’art. 10 del DPR 633/1972 (salvo il particolare caso dell’immobile abitativo locato dall’impresa che lo ha costruito o ristrutturato da non più di quattro anni nell’ambito di un piano di edilizia convenzionata).

Se però le unità immobiliari abitative vengono utilizzate in un contesto di esercizio di attività alberghiera o para-alberghiera, le relative operazioni sono soggette al regime di imponibilità ai fini IVA con aliquota del 10%, ai sensi del n. 120) della Parte III della Tabella A allegata al DPR 633/1972.
Ciò che deve essere ben chiaro è che le “locazioni” di fabbricati abitativi ad uso turistico ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU