X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Tematiche ambientali, spetta all’organo di controllo verificare le informazioni

Il revisore legale è tenuto, invece, a una lettura informativa generale della relazione sulla gestione

/ Maurizio MEOLI

Mercoledì, 25 agosto 2010

x
STAMPA

Come evidenziato in un precedente articolo (si veda “Sulle tematiche ambientali relazione opportuna” del 19 agosto 2010), il CNDCEC, nel documento recante “Indicazioni e raccomandazioni per l’attività di controllo sulle tematiche ambientali”, ha precisato che, quando il controllo generale sull’impresa evidenzia un impatto ambientale significativo con possibili conseguenze patrimoniali e reddituali, l’organo di controllo ed il revisore legale devono, tra l’altro, procedere:
- alla verifica dell’esistenza e adeguatezza delle informazioni attinenti all’ambiente laddove contenute nella relazione sulla gestione del bilancio d’esercizio e dell’eventuale bilancio consolidato (ex art. 2428 comma 2 c.c., come modificato dal DLgs. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU