X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Niente registro dell’1% sulle locazioni di strumentali imponibili IVA

Secondo la Regionale della Lombardia, si tratterebbe di un’imposta «aggiuntiva» in contrasto con la direttiva comunitaria in materia di IVA

/ Enrico ZANETTI

Giovedì, 8 novembre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nonostante quanto previsto dalla normativa italiana, sui contratti di locazione di fabbricati strumentali che scontano l’IVA in regime d’imponibilità, l’imposta di registro non può trovare applicazione nella misura dell’1%, perché si traduce in un’imposta “aggiuntiva” sul volume d’affari che si pone in contrasto con il divieto sancito dall’art. 401 della Direttiva 2006/112/CE.

Questa la statuizione di principio che si evince dalla sentenza n. 138 della sezione 49 della Commissione tributaria regionale della Lombardia, pronunciata il 25 ottobre 2012 e depositata il 30, con la quale i giudici di secondo grado hanno respinto l’appello presentato dall’Agenzia delle Entrate e confermato la decisione della sezione 40 della Commissione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU