X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

«Nuovi» minimi al test dell’acconto dell’imposta sostitutiva

/ Luca FORNERO

Mercoledì, 12 giugno 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel 2012 ha trovato applicazione per la prima volta il regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile ed i lavoratori in mobilità (cosiddetti “nuovi” minimi), che ha sostituito il regime dei minimi utilizzabile fino al 2011.

Eccezion fatta per i requisiti di accesso e l’aliquota dell’imposta sostitutiva (5% anziché 20%), il “nuovo” regime è sostanzialmente analogo al previgente, posto che il reddito d’impresa o di lavoro autonomo viene determinato secondo le medesime regole precedentemente previste. Solamente ai fini dichiarativi, la “successione” tra i due regimi ha comportato la sostituzione del quadro CM con il quadro LM, che peraltro si presenta simile al precedente.

Analoghe sono anche le regole adottabili con riferimento al ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU