X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 10 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Prosegue l’attività dell’OCSE su erosione della base imponibile e «profit shifting»

Nel contesto dell’azione di contrasto al fenomeno, sono stati istituiti tre gruppi di lavoro temporanei

/ Salvatore MATTIA

Lunedì, 1 luglio 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Prosegue l’attività dell’OCSE e degli stakeholders in materia di erosione della base imponibile e “profit shifting”.
È quanto emerge dal documento Update: Base Erosion and Profit Shifting, pubblicato in seguito al meeting dell’OECD Council che si è tenuto a Parigi il 29 e 30 maggio 2013.

Al riguardo, si ricorda che, nel Rapporto Addressing Base Erosion and Profit Shifting (“Rapporto BEPS”) del 12 febbraio 2013, l’OCSE rileva che le imprese multinazionali sfruttano le differenze tra i diversi regimi fiscali nazionali con l’obiettivo di ridurre l’imposizione sul reddito.

Dall’interazione dei diversi regimi fiscali esistenti, infatti, possono derivare situazioni di c.d. “sovrapposizione” nell’esercizio dei diritti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU