ACCEDI
Venerdì, 19 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Finanziamenti soci, comunicazione «indipendente» da aumenti patrimoniali

Per l’obbligo comunicativo conta solo l’importo erogato; eventuali restituzioni al socio rilevano per la ricostruzione sintetica del reddito

/ Sandro CERATO e Antonio ZAPPI

Martedì, 12 novembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Entro il prossimo 12 dicembre, le società e le imprese devono procedere alla comunicazione dei finanziamenti e delle capitalizzazioni ricevute rispettivamente dai soci e dai familiari. Oggetto della comunicazione, secondo quanto stabilito dal punto 2 del provvedimento direttoriale del 2 agosto scorso (che ha sostituito in toto il precedente provvedimento del 16 novembre 2011), sono “i dati delle persone fisiche soci o familiari dell’imprenditore che hanno concesso all’impresa, nell’anno di riferimento, finanziamenti o capitalizzazioni per un importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, pari o superiore a tremilaseicento euro”.

Uno dei punti più controversi, che sta dividendo anche la dottrina che si occupa della questione, riguarda la modalità di determinazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU