X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nuovo credito d’imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo

Il beneficio fiscale per gli anni 2014, 2015 e 2016 pari al 50% degli incrementi annuali di spesa in tali attività

/ Pamela ALBERTI

Lunedì, 16 dicembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DL concernente disposizioni urgenti per lo sviluppo economico e per l’avvio del piano “Destinazione Italia”, che ha ottenuto il via libera del Governo venerdì scorso, introduce un credito d’imposta a favore delle imprese che investono in attività di ricerca e sviluppo, nel limite complessivo di 200.000.000 euro per ciascuno degli anni 2014, 2015 e 2016, a valere sulla proposta nazionale relativa alla prossima programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali comunitari, previa verifica della coerenza con le linee di intervento in essa previste e a seguito dell’approvazione della Commissione europea.

L’agevolazione sarebbe comunque fruibile solo a seguito dell’approvazione del Programma Operativo Nazionale relativo alla Competitività, di responsabilità

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU